Dizionario di poker


Azione:
Una mossa di un giocatore. Hold'em coinvolge sette mosse fondamentali:
Puntata:
Metti i soldi nel piatto
Call:
Per abbinare / eguagliare la puntata di un altro giocatore
Fold:
Carte perdute e con essa la tua possibilità di vincere il piatto
Check:
Passare (se nessuna scommessa è in gioco)
Raise:
Rilanciare la puntata di un altro giocatore
Re-Raise:
Aumentare il rilancio di un altro giocatore
All-in:
Scommettere tutte le chips di fronte a te in una volta!
Bad beat:
Una mano che viene battuta da qualcuno che diventa molto fortunato e che tira fuori quella mano.
Bank roll:
La somma  totale del giocatore.


Giri di puntate

Ogni mano di poker giocata è divisa in quattro giri di puntate che iniziano dal giocatore a sinistra del pulsante del dealer, nella prima posizione che effettua un'azione.

Pre-flop:
Il giro di puntate prima del flop.
Flop:
Il flop è stato distribuito e le puntate ricominciano.
Turn:
Viene dopo che la quarta carta comune è stata distribuita.
River:
Questo arriva dopo il quinto e ultimo round di scommesse. Questo è seguito dallo showdown.
Buio:
I bui, piccole puntate forzate, vengono piazzati prima che le carte vengano distribuite. Un giocatore posta un buio e l'altro un piccolo buio. Il piccolo buio è la metà della quantità del buio. La quantità dei bui dipende dal limite che si sta giocando.

 Bluff:
Puntare e rilanciare con una mano di cui sei abbastanza sicuro non è la mano migliore. L'idea di questo è di bluffare o spaventare il tuo avversario nel foldare.

Board:
Le cinque carte comuni che tutti i giocatori possono vedere e utilizzare per costruire la propria mano.

Flop:
Le prime tre carte comuni da distribuire.
Turn:
La quarta carta comune
River:
La quinta e ultima carta comune
Bust:
Quando perdi l'intero  bankroll (il totale delle tue chips).

Button:
L'indicatore del mazziere virtuale è passato da giocatore a giocatore in senso orario dopo ogni mano. Il giocatore sul button (pulsante) agisce sempre per ultimo. Di conseguenza, il giocatore a sinistra del pulsante, nella prima posizione, agisce sempre per primo.

Cap:
Ci possono essere solo un massimo di tre rilanci in ogni giro di scommesse. L'ultimo rilancio è chiamato cap.

Cracked:
Quando la fantastica mano di partenza di due assi viene battuta.

Carte comuni:
Le cinque carte sul tabellone sono condivise da tutti i giocatori.

Connettori:
Mani iniziali che sono collegate tramite il loro valore come J-10, A-K e 7-8.

Dominato:
Una mano che è sottomessa da un'altra mano. Ad esempio AK dominerebbe AJ se un asso cade sulla scacchiera. La mano dominata ha un kicker inferiore (J) e poche possibilità di vincere.

Draw hand:
Una mano che ha bisogno di una certa carta comune per entrare in gioco per vincere, più comunemente con una scala o un colore.

Drawing dead:
Una mano che non può vincere anche se l'intera scacchiera non è ancora sul tavolo.

Edge:
A lungo termine, la fortuna si uniforma e l'abilità da sola definisce la differenza richiesta per vincere. Edge è il leggero vantaggio che un giocatore ha rispetto a un altro attraverso abilità migliori, uno stack più grande o una posizione migliore.

Grinder:
Un giocatore che gioca costantemente per ore con l'intento di costruire lentamente e con grande cura un grande bankroll.

Fish:
Un soprannome per i giocatori scarsi che perdono regolarmente, di solito viene dato questo nome da giocatori superiori, vincenti.

Freeroll:
Un torneo enorme, gratuito per entrare.

Heads-up:
Una partita di poker uno contro uno.

Kicker:
Quando due giocatori hanno mani uguali come la stessa coppia, la carta più alta spaiata viene chiamata kicker e decide il vincitore.

Limit:
Il valore in euro dei bui. Definisce quanto è "grande" il gioco. Ovviamente è necessario uno stack molto più grande per giocare a un limit di € 50 rispetto a un gioco da € 0,50.

Showdown:
Tutti i giocatori rimasti dopo l'ultimo giro di puntate mostrano le loro carte per rivelare il vincitore.


Jimdo

You can do it, too! Sign up for free now at https://it.jimdo.com/